Pomodori ripieni

​La ricetta che sto per presentarvi è facile da preparare. I pomodori ripieni sono una ricetta fresca, golosa ed adatta anche ai più piccoli. Si puo' conservare in frigorifero e può essere consumata anche fredda.

​Ingredienti:

  • check
    4 pomodori;
  • check
    100 g di pane rafffermo o, in alternativa, pangrattato;
  • check
    ​​40 g di parmigiano;
  • check
    ​30 g di olio evo;
  • check
    ​​1 ciuffo di prezzemolo fresco;
  • check
    1 spicchio d'aglio;
  • check
    ​sale e pepe q.b.

Procedimento:

  • check
    ​Con un cucchiaino prelevate la polpa dei pomodori e tenetela da parte.
  • check
    Versate all’interno del boccale del Bimby lo spicchio di aglio, il pane raffermo (o il pangrattato), il parmigiano grattuggiato, prezzemolo, ​olio, sale e del pepe​.​ ​20 sec vel 10.
  • check
    ​Aggiungete al composto la polpa di pomodoro rimasta. 10 sec vel 4.
  • check
    ​Farcite i pomodori e adagiateli su una telia da forno coperta con carta forno.
  • check
    Oliare leggermente i pomodori e cuocerli per 40 minuti a 180°.
  • check
    Servire caldi o freddi a seconda dei gusti.

Sport al mattino: come fare a svegliarsi?

​Nelson Mandela

"Sembra sempre impossibile, finchè non viene fatto"

​Domanda da un milione di dollari? Come fare a svegliarsi presto la mattina? Il mio eterno problema fin dalla giovane età. Fosse per me dormirei sempre, quanto amo dormire. Eppure ormai mi trovo in una situazione tale che, a causa dei mille impegni tra bambini, lavoro e studio, l'unico momento disponibile che ho per fare un po' di sport è il mattino presto.

​Svegliarsi presto la mattina

​Ho letto di un esperimento scientifico che la NASA avrebbe fatto a degli astronauti. L'esperimento prevedeva l'utilizzo di lenti che ribaltavano di 180° l'angolo visivo. Tra il 25° e il 30° giorno, tutti gli astronauti hanno ​dichiarato di veder l'immagine in maniera corretta. Questo esperimento è ​​fondamentale per comprendere meglio l'importanza della costanza per fare di un'attività un'abitudine e della necessità di farlo per almeno 25-30 giorni. L'esperimento ha anche dimostrato ​come, coloro che hanno tolto le lenti prima dei 25 giorni, ​abbiano interrotto brutalmente il lavoro che l'organismo stava mettendo in atto per creare l'abitudine alla vista a 180° ​annullando quindi quanto fatto fino a quel giorno.

Se il nostro corpo puo' abituarsi a vedere a 180° non posso io abituare il mio corpo ad alzarsi al mattino per andare a camminare? Certo che sì.

Vediamo quindi quali possono essere delle tecniche utili per riuscire a superare lo scoglio dei 25-30 giorni per riuscire a creare una buona abitudine. Nel far questo, voglio prendere spunto da un'interessante video di Marco Monti Montemagno.

​Vediamo quindi di riassumere prevemente i punti fondamentali:

  • check
    ​Concentrarsi sui passaggi logici subito dopo  che suona la sveglia: suona la sveglia, spengo la sveglia; metto le gambe fuori dal letto, mi alzo ecc. Effettivamente NON bisogna MAI mettersi a pensare a quanto sarebbe bello rimanere a dormire. Se lo si fa, anche solo per mezzo secondo, non si riesce più ad alzarsi.
  • check
    ​Trovare una motivazione valida. ​Per me è quella di dimagrire. Alla fine è matematica. Se vado a camminare ogni mattina per un'ora consumo in media 350 calorie in più al giorno, che moltiplicate per 30 giorni fanno 10500 calorie. Per ​eliminare un chilo di grasso bisogna consumare 7000 calorie. Quindi, solo andando a camminare un'ora al giorno, posso perdere 1,5 kg al mese. Immaginate quanti chili in più potrei perdere se associassi anche un'alimentazione sana?

​Ora non ci resta altro che alzarci e camminare! 

<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/WeoOHkXtxp0" frameborder="0" gesture="media" allow="encrypted-media" allowfullscreen></iframe>

Enter your text here...

Esempio di dieta bilanciata da 1400 Kcal

LAOZI

​"Ogni lungo viaggio comincia con un piccolo passo"


​Come già spiegato approfonditamente nel mio post precedente, la dieta che sto seguendo è una dieta dissociata da 1400 kcal. Nel rimandare ad una attenta lettura del post precedente per gli alimenti concessi e non concessi, ho preparato un utile schema ad esempio del menu della settimana. 


Esempio dieta da 1400Kcal

​Come potete vedere è una dieta semplicissima da seguire e permette di perdere facilmente peso senza morire di fame. Io ho perso 2 kg nella prima settimana!

- 2kg in una settimana

​Nella sezione ricette troverai tantissime ricette che potrai utilizzare e reinventare a tuo piacimento.

Come perdere 2 kg in una settimana?

​La dieta che sto seguendo, consigliatami da un​ dietologo, mi piace molto perchè è varia e, soprattutto, mi permette di magiare quasi tutto pur perdendo peso, chilogrammi e centimetri. Si tratta di una dieta da 1400 Kcal ed è una dieta dissociata, ossia basata sul principio ​del divieto di l'associazione di certi cibi all'interno dello stesso pasto. Se vuoi saperne di più sul concetto di dieta dissociata clicca qui.

​Quando cucino, faccio sempre delle porzioni da almeno ​4-6 persone, così quello che non mangio io lo posso servire al resto della famiglia ​e, di quello che avanza, ne faccio delle porzioni monodosi da dieta che congelo per le successive occasioni. Questo mi permette di organizzare meglio il mio tempo e di non dover cucinare sempre ogni sera.

​Siccome ogni persona è diversa, ogni persona veramente intenzionata a perdere peso in modo duraturo  dovrebbe farsi fare dare un regime alimentare da un professionista sulla base delle proprie esigenze, dei chilogrammi da perdere e della propria conformazione fisica. Io sono alta 1,64 cm e sono in sovrappeso con un indice di massa corporea pari a 28​ (per sapere cos'è l'indice di massa corporea e come calcolarlo clicca qui).

Di seguito elenco i principi base della dieta:

PROIBIZIONI ASSOLUTE FINO AL MANTENIMENTO

  • ​​Dolci, cioccolato, bevande gasate, succhi di frutta, liquori
  • ​Patate
  • ​Salame
  • ​Formaggi
  • ​Legumi
  • ​Prugne
  • ​Frutta secca
  • ​Salse oleose

LIMITAZIONI ASSOLUTE FINO AL MANTENIMENTO

  • non superare mai al giorno 100 g di pane diviso in tre frazioni
  • non superare mai ​10 g di olio (1 cucchiaio da minestra )per pasto
  • non superare mai 400 g di frutta divisa in 2 frazioni

CONCESSIONI

  • ​Caffè, the, infusi, centrifugati di ortaggi
  • ​Carote, rapanelli, pomodori, finocchi e qualsiasi verdura in qualsiasi momento
  • ​Noci: 4 al giorno in due volte
  • ​Bere almeno due litri di acqua al giorno, anche gasata.


PRIMA COLAZIONE

  • ​Latte parzialmente scremato 250g (1 tazza) o yogurt magro senza frutta 125-250 g max
  • ​30 g di pane o crackers o fette biscottate o cereali (se proprio non si può fare a meno della brioche prenderla salata o vuota)

SPUNTINO

  • 1 yogurt magro o frutta

PASTO MEDITERRANEO (4 volte la settimana)

  • ​100 g di pasta o riso (150 se pasta fresca) da condire con verdure
  • verdure a piacere
  • olio 10 g
  • ​30 g di pane (possibilmente rinunciare)
  • 2 noci
  • Nessun tipo di secondo piatto
  • 1 volta la settimana: PIZZA! (evitare la quattro formaggi)

PASTO PROTEICO (tutti i giorni tranne 5 volte la settimana)

  • ​Verdure in grosse quantità senza limitazioni (massimo 1 cucchiaio di olio a pasto)
  • Carne come maiale, vitello, pollo, tacchino, agnello o pesce, il tutto liberamente senza pesare (massimo 1 cucchiaio di olio a pasto)
  • ​Alternative consentite, ma non da preferire al pesce o alla carne: 100 g bresaola
    • 100 g di prosciutto cotto, crud, speck
    • 100 g di bresaola
    • 100 g wursel
    • 2 uova (1 volta a settimana)
    • 200 g di tonno sgocciolato
    • 125 g di formaggio a basso contenuto di grasso
  • 30 g di pane o crackers o grissini
  • 200 g di frutta
  • 2 noci
  • ​Vino o birra: possibilmente evitare. Al massimo concedetevi non più di un bicchiere da vino o un bicchiere da acqua di birra.

SE NON SI PUO' MANGIARE A CASO O AL RISTORANTE

​Ecco alcuni esempi di proposte alternative

  • ​Mozzarella e pomodoro; caprino/ricotta e insalata; pollo e insalata; tonno con verdure; prosciutto e melone
  • 30 g di pane o crackers o grissini
  • 200 g di frutta

Troppi Kg da perdere….

Non sono mai stata una ragazza particolarmente filiforme. Fino ai 18 anni ho fatto tantissimo sport: pallavolo, tennis, karate, bicicletta. Bei tempi quelli: potevo mangiare quello che volevo, soprattutto dolci, e non aver problemi di sorta. Il mio peso oscillava tra i 53 kg e i 55 kg per 164 cm di altezza.

Poi a 18 anni inizio a ingrassare. Arrivo addirittura a pesare 58 kg e mi vedo una balena. Come cambiano le prospettive con gli anni. Adesso ho 35 anni, peso 77 kg e mi sento grassa, ma non certo una balena! Ritornando ai miei 18 anni, decisa persona come ero allora, andai da un dietologo, spesi la bellezza di 400 mila lire e, nel giro di 2 mesi, tornai a pesare 53 kg! In quei due mesi non ho mai fatto sport ma non ho mai ceduto alle tentazioni. Ho seguito la dieta pedissequamente ed ho raggiunto i risultati sperati.

Così il mio peso ha continuato ad oscillare tra i 53 kg e 55 kg fino ai 23 anni. Poi è bastato un attimo di distrazione e mi sono trovata sopra i 60 kg. Poi un’altra distrazione ed eccomi a 68 kg! Una tragedia. In quel periodo studiavo molto e non avevo tempo per fare sport (questa è la scusa che mi piace raccontarmi). Non avevo neanche voglia, psicologicamente, di mettermi a dieta. Dovessi riflettere su quali abitudini mi abbiano portato a questo aumento di peso, queste sono le risposte che mi darei:

  • check
    ​ho smesso di fare sport;
  • check
    ​ho mangiato male;
  • check
    ho mangiato troppo.

A 27 anni mi trasferisco per il lavoro dei miei sogni in un’altra città. Lo stress è tanto e per due mesi mangio effettivamente molto poco. Senza neanche accorgermene, senza un piano preciso, mi ritrovo a pesare nuovamente 60 kg. – 8kg senza sforzo! Siccome la perdita di peso non è stata volontaria, mi è difficile capire con esattezza cosa possa avermi aiutato a perdere peso. Ricordo solo che la sera difficilmente mangiavo più di una forchettata di riso visto che non avevo mai fame.

Dai 27 anni ai 30 anni ho quindi oscillato tra i 59 kg e i 63 kg. A 30 anni un altro grande trasferimento dall’altra parte del mondo e, anche questa volta senza accorgermene, mi sono ritrovata a  pesare 68 kg, ancora. Poi è arrivata la prima gravidanza a 33 anni e da 68 kg sono arrivata a pesare 82 kg. Qualche mese dopo il parto mi sono assestata sui 77-78 kg. Poi a 34 anni è arrivata la seconda gravidanza e da 78 kg sono arrivata a pesarne 83. Per fortuna questa volta, vuoi per la nausea avuta durante tutti i nove mesi, vuoi perché mi sono imposta di non superare la soglia degli 84 kg, la gravidanza non ha inciso molto sul mio peso. A qualche mese dopo il parto il mio peso si è assestato sui 77-78 kg. Complice dunque di questo mio ultimo aumento di peso: la gravidanza, la mia poca disciplina a tavola e l’assenza completa di attività fisica.

Variazione peso dai 15 ai 35 anni

​Variazione Peso dai 15 ai 35 anni

Siamo al ​13 di ​febbraioe 2018 e peso 77,6 kg. Sono stanca, mi accorgo di non essere più agile e di avere difficoltà a fare dei semplici movimenti che prima facevo tranquillamente. Voglio dimagrire non solo perché mi piacerei sicuramente di più a livello estetico, ma anche per sentirmi meglio in salute e, soprattutto, per dare il buon esempio ai miei due figli. Vorrei che crescessero con delle buone abitudini come mangiare bene e sano, con tanta frutta e verdura; fare quotidianamente sport perché divertente e rilassante. Da oggi dico BASTA alle cattive abitudini. Link alla dieta.

Polpettone di Carne Ripieno Pistacchi, Prosciutto Crudo e Auricchio

​Polpettone di Carne 

​​Questo polpettone - ripieno di pistacchi, formaggio spalmabile, auricchio dolce e prosciutto crudo, è buonissimo e piace molto anche ai più piccoli.

Ingredienti:

  • check
    ​500 gr di carne macinata di manzo;
  • check
    200 gr di parmigiano;​
  • check
    150 gr di pan grattato;
  • check
    2 uova;
  • check
    50 gr di latte (va bene anche di soya);
  • check
    100 gr prosciutto crudo;
  • check
    250 gr auricchio dolce;
  • check
    250 gr di formaggio spalmabile;
  • check
    granella di pistacchi;
  • check
    ​pepe q.b.;
  • check
    sale q.b.

Procedura:

  • check
    ​Tritare 200 gr di parmigiano 10 sec, vel. 9; ​
  • check
    Mettere da parte 50 gr di parmigiano grattuggiato (ci servirà per l'impanatura finale).
  • check
    Inserire nel Bimby 500 gr di carne macinata, 100 gr di pangrattato, 150 gr di parmigiano grattuggiato, 2 uova, 50 gr di latte, sale, pepe e mescolare tutto per 20 sec, vel 5​;
  • check
    ​Versare il composto su un foglio di carta da forno e stendere il tutto dando una forma rettangolare;
  • check
    ​Spalmare il formaggio spalmabile sul composto;
  • check
    ​Spolverizzare con un po' di pepe e la granella di pistacchi;
  • check
    ​Adagiare le fette di prosciutto fino a coprire tutto il rettangolo;
  • check
    Adagiare le fette di auricchio fino a coprire tutto il rettangolo;
  • check
    Arrotolare il polpettone e avvolgerlo completamente nella carta da forno.
  • check
    ​Lasciarlo riposare almeno un'ora in frigorifero.
  • check
    A questo punto, tagliate delle fette di polpettone della larghezza di circa 2-3 cm;
  • check
    Ricoprite le fette con il parmigiano e il pangrattato rimasto;
  • check
    Fatele cuocere a fuoco basso per almeno 7-10 minuti in una patella leggermente oliata e precedentemente riscaldata.

Consiglio: conservate i vasetti in frigorifero per 2 giorni o, in alternativa, in congelatore per periodi più lunghi.

Bircher Muesli

​Il Bircher Muesli è una colazione a base di avena che mi mantiene sazia praticamente tutta la mattina. Generalmente lo preparo quando so che mangerò poco a pranzo.​

Bircher Muesli

​Ingredienti:

  • check
    ​2 cucchiai di avena;
  • check
    1 cucchiaio di succo di mela;
  • check
    125gr di yogurt bianco o alla vaniglia;
  • check
    scaglie di mandorle a piacere;
  • check
    uvetta a piacere;
  • check
    lamponi a piacere.

Preparazione:

  • check
    ​Mischia l'avena con lo yogurt e il succo di mela;
  • check
    Lascia riposare in frigo per 5 minuti;
  • check
    Aggiungi le uvette a piacere.;
  • check
    Aggiungi le scaglie di mandorle precedentemente tostate e i lamponi

Consigli: potete sbizzarrirvi con questa ricetta. Sostituite i lamponi con dei mirtilli oppure con dei pezzetti di mela o pera. Date spazio alla vostra immaginazione!

Acqua aromatizzata limone e menta

Acqua Menta e Limone

Siccome è necessario bere almeno 2 L di acqua al giorno, perchè non rendere di interessante il gusto della nostra bevanda?

Ingredienti:

  • check
    ​Acqua;
  • check
    2 fette di limone;
  • check
    qualche foglia di menta.

Omogeneizzato Mela e Banana

Omogeneizzato Mela e Banana

Quando posso, sempre con l'aiuto del mio bimby, preparo gli omogeneizzati di frutta per la mia piccola e poi li congelo in barattolini. Mi avanzavano un po' di mele e di banane, così ho preparato un paio di omogeneizzati Mela e Banana in soli 5 minuti.

Ingredienti:

  • check
    3 mele;
  • check
    2 banane;
  • check
    succo di 1 limone;

Procedura:

  • check
    Taglia mele e banane e inseriscile nel Bimby assieme al succo di limone;
  • check
    Tritare il tutto 10 sec., vel. 6;
  • check
    Raccogliere la frutta sul fondo e aggiungere un po' d'acqua (1 cucchiaio dovrebbe essere sufficiente);
  • check
    Tritare nuovamente il tutto per 20 sec, vel. 7

Consiglio: conservate i vasetti in frigorifero per 2 giorni o, in alternativa, in congelatore per periodi più lunghi.

Marmellata di Fragole

Siccome le marmellate in commercio sono troppo zuccherate per i miei gusti, preferisco farla in casa. Con il mio Bimby, poi è tutto così facile e veloce. Ecco a voi la mia ricetta.

Marmellata di Fragole

Ingredienti:

  • check
    ​500 gr di fragole;
  • check
    100 gr di zucchero;
  • check
    1/2 succo di un limone;
  • check
    1/2 mela.

Procedura:

  • check
    Lava le fragole e elimina il picciolo.
  • check
    Inserisci nel Bimby le fragole, lo zucchero, il succo di limone e la mela a pezzetti
  • check
    Avvia il Bimby senza misurino 30 min., 100°, Vel. 1.
  • check
    Avvia nuovamente il Bimby 25 min., Varoma, Vel. 1

Consigli: Se ti piace un po' più densa lascia cuocere per altri 10 minuti a temperatura Varoma.